TERZA EDIZIONE della GIORNATA NAZIONALE DEL MONDO CHE NON C’E’
Casa di Reclusione di Maiano-Spoleto, 6-7-8 luglio 2018

Il CESP-rete delle scuole ristrette presenta la Terza edizione della Giornata Nazionale del Mondo che non c’è, inserita anche quest’anno nel prestigioso cartellone del FESTIVAL DEI DUE MONDI DI SPOLETO.

La prima giornata dell’edizione di quest’anno (come da programma allegato) sarà aperta il 6 luglio prossimo, dallo spettacolo VICTIMS NESSUNO TORNA A ITACA “SI NON SE NOVERIT” per la Regia di Giorgio Flamini di e con  i detenuti attori, cantanti, danzatori, drammaturghi, scenografi, costumisti  della compagnia #SIneNOmine – ore 21 Casa di reclusione di Maiano-Spoleto.

La seconda giornatasi svolgerà, dalle h. 10 alle h. 13 alle presso la sede del Liceo Artistico - ex Convento di San Domenico- Piazza XX settembre, dove verrà presentato, l’AUDIO (VIDEO) LIBRO sul Pentamerone di G.B Basile, Lo cunto dei ristretti, la cui realizzazione, resa possibile dall’intervento del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, che ha garantito le riprese, coprirà lo spazio di due anni,  coinvolgendo circa 300 detenuti appartenenti a diciotto istituzioni penitenziarie (da Novara a Palermo), oltre ad attori ed esperti esterni. Nel pomeriggio, presso la Casa di reclusione di Maiano-Spoleto, si terranno i Laboratori didattici: Teatro di Ensemble e azione teatrale-Laboratorio di teatro fisico di Diego Pileggi e Dawid Ilczyszyn (Fundacja Jubilo-Grotowski institute,Wroclaw-Polonia);Biblioteche in Movimento: Laboratori Formativi interattivi- Il racconto Bibliografico ( Luisa Marquardt-Anna Grazia Stammati-Elena Zizioli).

La terza giornata (h.8.30-17.30) -sarà dedicata ad una riflessione sull’istruzione in carcere nei settant’anni dalla proclamazione della Costituzione, sul ruolo che questa  ricopre nell’esecuzione penale, con i docenti e i dirigenti della rete delle scuole ristrette, che hanno già partecipato ai Due giorni di discussione su Scuola e Costituzione svoltasi a Rebibbia il 12 e 13 aprile scorsi, con la presentazione del libro “ Elogio della costituzione” del Presidente Emerito della Corte Costituzionale, Giovanni Maria Flick. Nella mattinata si terrà il Laboratorio Teatro in luce: Laboratori espressivi e Illuminotecnica, a cura di Laura Bassetta (coreografa) e Alberto Iacarella ( tecnico Luci). Durante la giornata la rete delle scuole ristrette assumerà il piano progettuale per il prossimo anno scolastico.

La Giornata Nazionale del Mondo che non c’è vuole essere la rappresentazione concreta dell’applicazione di un modello di intervento della scuola in carcere, fondato dal CESP e dalla rete delle scuole ristrette ( grazie alla collaborazione al progetto di Luisa Marquardt (IFLA School Libraries e Director Europe for IASL – Università Roma Tre, Dipartimento di Scienze della Formazione, Cattedra di Bibliografia e Biblioteconomia) ed Elena Zizioli-Ricercatrice Università “Roma Tre”, Dipartimento di Scienze della Formazione), che si basa su un approccio laboratoriale, finalizzato alla costruzione di un reinserimento consapevole e attivo dello studente “ristretto” nella società. Alle due studiose si è aggiunta, in itinere, la collaborazione di registi, direttori artistici e musicisti di consolidata esperienza, quali Antonello Antonante (Direttore artistico del Teatro dell’Acquario di Cosenza- con collaborazioni di regia e scrittura a livello internazionale, che ha già collaborato, come Docente esperto esterno di laboratorio teatrale presso il carcere di Paola), Giorgio Flamini ( Regista Direttore artistico compagnia SineNOmine, Casa di reclusione Maiano-Spoleto), Francesca Gatto, ( Biblioteca Vallicelliana), lettrice, con la quale sono state già preparate le letture dei sonetti di Shakespeare e dei canti dell’Orlando Furioso, con gli studenti ristretti di Rebibbia, Vito Minoia (Presidente Coordinamento Nazionale Teatro e Carcere- Esperto di Teatro Università, Carlo Bo di Urbino),Diego Pileggi (Fundacja Jubilo-Grotowski institute (Wroclaw-Polonia), Lello Serao (Direttore del Teatro Area Nord di Scampia, regista, attore, promotore di numerose associazioni, iniziative, spettacoli) – Ambrogio Sparagna (Musicista ed Etnomusicologo di fama internazionale), Maurizio Stammati (Direttore artistico del teatro Bertold Brecht di Formia-LT).